Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2010

Felicità

Intorno fremono idee. Pacifiche. Belle. Spiazzanti. Dentro c’è felicità. Grande. Serena. Azzurra. Una felicità di quando mi sento in pace con il mondo e finalmente ricaricata di energia. Stanno accadendo cose belle e desiderate, sto pian piano comprendendo che il cambiamento, quando davvero lo si desidera e ci si lavora, è una realtà possibile. Io mi sento più forte, capace di scrollarmi di dosso tante zavorre che sapevano solo rallentarmi. Io riesco a pensare a ciò che ho, a vederlo, a metterlo a fuoco. E mi sembra che la realtà guardata in questo modo prenda forma e dimensioni del tutto nuove ed inaspettate.

Tra le altre cose interrotte che ho ripreso c’è la scrittura, attività che avevo abbandonato da tempo. E questo mi fa anche pensare in modo diverso. Guardare in modo diverso. E sprecare meno tempo in ciò che non mi interessa più. Io ritrovo il mio nido, fatto di persone che amo, ritrovo posti già cari e posti che lo diventeranno, riprendo una strada percorsa che è davvero la mia, una strada dove procedo sicura perchè soltanto là io sono felice, sono me stessa pienamente. Senza condizionamenti, senza distrazioni, senza persone di passaggio. In quel bosco ci sono le rocce sulle quali passano aria, sole e pioggia, le rocce che sono solo mie, le rocce che hanno braccia per accogliermi ogni volta.

Read Full Post »

Caro Mario…

Tempo poco, anzi pochissimo, per scrivere sulla mia pagina bianca. Cose tante, da fare, organizzare e realizzare. Momento bello e bei progetti che stanno pian piano prendendo seriamente forma. Continua a diluviare, gli studenti a manifestare, le idee a muoversi finalmente in maniera vitale ed energica intorno. Ed io mi aspetto e confido che questo sia un risveglio sempre più consistente e sano. Che non sono affatto d’accordo col nanaccio, perchè per me gli studenti seri e col cervello attivo, in questo momento non stanno chiusi in casa a studiare, ma sono per le strade a far sentire la loro voce, a difendere il proporio presente e futuro, ad unirsi e a parlare, ad interrogarsi e infine a pretendere quelli che sono non capricci ma diritti. Non è più  il momento di arrendersi a ciò che non va nella direzione giusta, è ora di accendersi e continuare a sperare e a lavorare per queste speranze, è ora di sbattersi senza sosta, di far correre le idee, di costruire e credere fermamente. Non è il momento di fermarsi, nè di tirare il fiato, perchè solo con la fatica e con la convinzione quelle idee sapranno moltiplicarsi, prendere forza, diventare inarginabili ed incontenibili, trionfando, trovando risposta, accoglimento, rispetto.

Continuo a credere che esistano persone in gamba, persone che nonostante tutto continuano ad aver fede nel cambiamento e a lavorare per far si che esso possa concretizzarsi, persone che non si limitano ad alzare le spalle e a vivere un’esistenza priva di speranze e di grandi ideali. E’ per queste persone che provo stima e rispetto, per chi si interroga e non ci sta ad accettare che il suo paese vada in malora.

Read Full Post »